Back To Top

Cosa fare a Ventotene: 10 esperienze imperdibili

Cosa fare a Ventotene: 10 esperienze imperdibili

Cosa fare a Ventotene: 10 esperienze imperdibili

Con i suoi 1,54 km2 Ventotene è, per dimensioni, il comune più piccolo dell’Italia centrale. Eppure anche una piccola isola può offrire diverse attività interessanti. Leggi il nostro articolo per scoprire cosa fare a Ventotene: ti proporremo 10 esperienze imperdibili che renderanno memorabile la tua vacanza in quest’isola super suggestiva.

#1 - Passeggia per il Porto Romano

Interamente scavato nel tufo, il porto antico di Ventotene è ancora oggi un esempio di grande ingegneria navale. Costruito in modo tale da essere ridossato rispetto ai venti prevalenti della zona, evita la risacca grazie ad una piccola spiaggetta che si trova nei pressi dell’imboccatura e che assorbe la potenza delle onde anche nel caso in cui soffi il vento di traversia, ovvero quello a cui è esposto il porto. Una soluzione costruttiva che fa invidia anche ai moderni ingegneri navali.

 

Passeggiando sulla banchina noterai che le barche sono ormeggiate in modo insolito: di prua, o “alla francese”. Non si tratta solo di mantenere la privacy in pozzetto, ma di evitare di sbattere con il timone sulla banchina di epoca romana, ancora visibile qualche centimetro sotto la superficie dell’acqua.

 

Ti consigliamo di visitare il Porto Romano all’ora dell’aperitivo: fermati in uno dei deliziosi locali scavati nel tufo che anticamente fungevano da magazzini e sorseggia un mojito davanti alle barche ormeggiate.

#2 - Immergiti nell’area marina protetta di Ventotene e Santo Stefano

Ventotene e la vicina isola di Santo Stefano sono aree marine protette. I colori e la varietà di scenari rendono queste isole perfette per le immersioni. Al Porto Romano troverai diversi diving per prenotare la tua escursione in fondo al mare.

#3 - Visita le Cisterne Romane insieme ad una guida

Rifornire di acqua dolce un’isola più di 2.000 anni fa non doveva essere impresa semplice.

 

Grazie al loro ingegno, gli antichi romani avevano costruito a Ventotene un interessante sistema di raccolta delle acque piovane composto da sei cisterne interamente scavate nel tufo. Due di queste, ovvero quella di Villa Stefania e quella dei Detenuti, sono ancora oggi visitabili.

 

La storia delle cisterne e gli usi che negli anni ne sono stati fatti ti sorprenderanno. La passione e la competenza con cui la guida Silvana ti racconterà di questo spaccato di storia renderanno le due ore della visita indimenticabili.

 

Non si può andare via da Ventotene senza aver visitato le Cisterne Romane!

#4 - Scopri Villa Giulia

Voluta dall’imperatore Ottaviano Augusto, Villa Giulia è un luogo davvero suggestivo.

 

La visita guidata ti farà rivivere le intriganti vicende della famiglia di Augusto e ti trasporterà in un luogo lontano nello spazio e nel tempo.

 

Della Villa oggi rimane ben poco, ma il promontorio su cui si trovava, noto come Punta Eolo, regala uno scenario davvero particolare. Consigliamo di fare questa visita a settembre, così potrai godere anche di uno splendido tramonto al termine dell’escursione.

La visita di Villa Giulia è una delle 10 cose da fare a Ventotene

#5 - Esplora il carcere di Santo Stefano

Tra le cose da fare a Ventotene, la visita al carcere borbonico di Santo Stefano è forse la più particolare. Situato sull’omonimo isolotto, a circa 1 miglio da Ventotene, l’ex ergastolo racchiude storie importanti e avvincenti, raccontate dalle bravissime guide della Cooperativa Terra Maris.

 

Le visite al carcere partono intorno alle 10 di mattina dal Porto Romano e si svolgono da maggio a ottobre secondo un calendario settimanale. Occhio a controllare in quali giorni sono attive e soprattutto a verificare la disponibilità di posti chiamando qualche giorno prima il Centro visite AMP-RNS.

 

Per raggiungere il carcere si parte dal Porto Romano a bordo di una piccola imbarcazione. Una volta approdati sull’isolotto di Santo Stefano (10-15 minuti dal porto) bisogna salire per un sentiero per altri 15 minuti circa. Il percorso è semplice, ma, soprattutto nelle giornate estive assolate, non dimenticare di portare con te dell’acqua e un cappello per ripararti dal sole.

 

Se vuoi altri consigli su cosa mettere in borsa, leggi il nostro articolo su come preparare la valigia per una vacanza in barca a vela.

Il carcere borbonico di Santo Stefano

#6 - Fai shopping da White Whale Wear

Sulla rampa che porta al cuore del paese – quella gialla che si vede in tutte le cartoline di Ventotene – c’è un negozio con articoli super sfiziosi, tra cui t-shirt, costumi e accessori con illustrazioni che richiamano temi legati al mare, alla natura e all’importanza di preservarli.

 

Le grafiche sono progettate e realizzate da Luca e dal suo socio, che ogni anno con passione propongono una nuova collezione su un tema specifico.

 

Per noi White Whale Wear è una tappa obbligata tutte le volte che arriviamo a Ventotene.

#7 - Acquista un libro alla Libreria Ultima Spiaggia

Se cerchi un momento di relax in cui assaporare l’atmosfera rilassata di Ventotene, entra in questa splendida libreria che si trova sulla piazza centrale dell’isola. Scegli il tuo libro dagli scaffali – c’è anche una bellissima selezione a tema mare – e siediti a leggerlo su una delle panchine in piazza. Sarà un momento da ricordare.

Cosa fare a Ventotene: scegli un libro alla Libreria Ultima Spiaggia

#8 - Non perderti il tramonto sull’isola di Ponza

Una delle cose da fare assolutamente a Ventotene è ammirare il sole che scende su Ponza al tramonto. Ci sono tanti scorci per farlo, di seguito i nostri preferiti. Ti consigliamo di controllare a che ora tramonta quel giorno il sole e di calcolare i tempi di percorrenza per arrivare al momento giusto.

 

Il punto più vicino e facile da raggiungere venendo dal Porto Romano si trova sopra la baia di Parata Grande, in via Cala Rossano, subito dopo l’incrocio con via Parata Grande (coordinate 40°47’51.6″N 13°25’39.6″E). Tempo di percorrenza dal Porto Romano: 20 minuti circa.

 

Proseguendo per via Olivi, sopra a Cala Paratella, c’è il Belvedere Olivi, un altro bellissimo punto panoramico da cui ammirare il sole che scende su Ponza (40°47’31.0″N 13°25’10.6″E). Tempo di percorrenza dal Porto Romano: 40 minuti circa.

 

Per i più avventurosi, ci si può spingere fino alla punta estrema dell’isola, ma è necessario percorrere un sentiero in cui non tutti i bivi sono segnalati, per cui ti consigliamo di farlo solo insieme a qualcuno che conosce già la strada. Tempo di percorrenza dal Porto Romano: 1 ora circa. 

 

Insomma, ce n’è per tutti i gusti e lo spettacolo è comunque assicurato.

Cosa fare a Ventotene: ammira il sole che scende sull’isola di Ponza

#9 - Cena al ristorante “Il giardino”

A Ventotene ci sono diversi ristoranti in cui mangiare ottimi piatti di pesce. Noi li abbiamo provati quasi tutti e possiamo dirti che qualunque sceglierai non rimarrai deluso.

 

Se però dobbiamo consigliartene uno in particolare, è sicuramente “Il giardino”. Oltre alla cucina, senza dubbio ricca e di livello, del Giardino amiamo la location e la cura per i dettagli. Ci piace così tanto che lo scegliamo sempre per festeggiare il nostro anniversario, che cade il 28 agosto, in piena stagione estiva.

Ricordati di prenotare qualche giorno prima, in alta stagione anche una o due settimane prima, perché i posti si esauriscono rapidamente.

 

Oltre al pesce, ti consigliamo di provare la zuppa di lenticchie, una vera specialità di Ventotene.

#10 - Esplora le spiagge più belle di Ventotene

Come diciamo sempre ai nostri ospiti, di Ventotene amiamo più di ogni altra cosa l’atmosfera che si respira tra i suoi vicoli e il piacere di parlare con le persone che abitano in quest’isola, che conserva ancora un fascino autentico rispetto ad altre mete più “turistiche”. 

 

In altre parole, preferiamo vivere Ventotene più a terra, grazie anche alle tante cose che si possono fare su quest’isola e che ti abbiamo raccontato in quest’articolo, che in mare.

 

Non fraintendiamoci. Il mare di Ventotene è comunque molto bello e secondo noi ci sono almeno due spiagge che meritano una visita: Cala Nave e Moggio di Terra.

Cala Nave è la spiaggia principale di Ventotene. Facilmente raggiungibile da piazza Castello, mette a disposizione ombrelloni e lettini per godere una giornata in relax con lo sfondo dell’isola di Santo Stefano. Adatta anche per le famiglie, visto che il fondale scende dolcemente per alcuni metri.

 

Moggio di Terra è una baia raggiungibile solo via mare. Puoi visitarla affittando una piccola imbarcazione al Porto Romano, prendendo parte ai tour organizzati, oppure prenotando una settimana alle isole Pontine a bordo di Mina Vagante 2. Quando da Ponza arriviamo a Ventotene, se le condizioni meteo lo consentono, facciamo sempre una sosta a Moggio di Terra, secondo noi la baia più bella di Ventotene.

 

Se vuoi scoprire quali sono le baie più belle di Ponza e Palmarola, leggi il nostro articolo sulle 8 spiagge imperdibili delle isole Pontine.

Come arrivare a Ventotene

Abbiamo visto cosa si può fare a Ventotene in 10 esperienze imperdibili. Ma qual è il modo migliore per arrivare su quest’isola?

 

Se parti da Roma puoi raggiungere il porto di Formia in treno o in macchina e prendere uno dei traghetti della compagnia Laziomar per Ventotene. La stessa compagnia ha delle partenze anche da Terracina.

 

Se parti da Napoli puoi prendere il traghetto della Snav sulla linea Napoli – Casamicciola (Ischia) – Ventotene.

 

I giorni delle corse, gli orari delle partenze e i tempi di percorrenza variano in base al periodo e al tipo di imbarcazione utilizzata (aliscafo, nave veloce, nave), quindi ti consigliamo di consultare i siti delle compagnie per avere informazioni aggiornate. 

 

I traghetti attraccano tutti al porto nuovo, che si trova alle spalle del Porto Romano. Se vuoi approdare al porto antico di Ventotene e respirare subito il fascino di questa isola dalla grande storia, dai un’occhiata alle nostre settimane in barca a vela alle isole Pontine

 

Entrare in barca nel porto Romano di Ventotene è un’emozione davvero unica. Provare per credere!

Quando visitare Ventotene: il periodo migliore

Come ripetiamo sempre noi, se hai la possibilità di visitare quest’isola al di fuori dei periodi di alta stagione, potrai apprezzarne ancora di più la calma e la tranquillità. A maggio e giugno il clima è già mite e potrai trascorrere dei giorni di estremo relax.

 

Meglio ancora settembre, in cui di solito il clima è ancora ottimo e in più potrai partecipare alla tradizionale festa di Santa Candida, patrona dell’isola, che si celebra dal 10 al 20 settembre.

 

Il giorno di Santa Candida, 20 settembre, la festa culmina con la spettacolare gare delle mongolfiere di carta preparate dagli abitanti dell’isola.

Le mongolfiere di carta tipiche della festa di Santa Candida: una delle cose da fare a Ventotene

In ogni caso, a differenza di altre isole più famose, Ventotene non è ancora presa d’assalto dal turismo di massa, per cui può essere una buona scelta anche in alta stagione.

 

Se oltre a Ventotene vuoi visitare anche il resto dell’arcipelago Pontino in relax e lontano da spiagge affollate, richiedi un preventivo per una settimana in barca a vela a bordo di Mina Vagante 2.

 

Ti invieremo senza impegno la nostra proposta per il periodo che preferisci.

Ciao, siamo Alice e Andrea e ti accoglieremo a bordo di Mina Vagante 2. Navighiamo da +15 anni e ti porteremo alla scoperta delle Isole Pontine, un angolo di Paradiso a largo della costa laziale.

Lascia un commento

TELL ME MORE

Make a splash with WaveRide, designed for everyone passionate about all things surfing.

156-677-124-442-2887
info@wordpress.com
184 Main Collins Street Victoria 8007
Follow Us: