Back To Top

Soffri il mal di mare? 10 (+1) rimedi naturali

Rimedi naturali contro il mal di mare: tuffarsi in acqua

Soffri il mal di mare? 10 (+1) rimedi naturali

La vacanza in barca ti attira, ma hai paura di soffrire il mare? In questo articolo abbiamo raccolto 10(+1) rimedi naturali contro il mal di mare che salveranno la tua vacanza. Leggi fino in fondo per scoprirli tutti.

Iniziamo con un dato di fatto: chiunque si appresti a fare una vacanza in barca a vela si è chiesto almeno una volta se soffrirà o meno il mare. In effetti la paura del mal di mare è probabilmente la causa principale per cui le persone rinunciano a fare una vacanza in barca anche se sono attratti da questo tipo di esperienza.

  

Vogliamo subito rassicurarti: su più di 350 ospiti che abbiamo avuto a bordo negli ultimi 6 anni, solo una volta abbiamo dovuto sbarcare una persona per via del mal di mare. Una su 350. Meno dell’1% del totale. Qualche leggero fastidio durante le prime ore di navigazione è del tutto normale, ma con i giusti accorgimenti il fastidio passerà rapidamente e sarai libera di goderti la tua meritata vacanza!

 

In questo articolo ti spiegheremo perché si soffre il mal di mare e soprattutto ti diremo come prevenirlo e combatterlo utilizzando alcuni rimedi naturali.

Perché si soffre il mal di mare?

Il mal di mare, nel linguaggio medico naupatia o chinetosi, è un disturbo che può colpirci quando siamo su un mezzo in movimento: auto, pullman, aereo e, ovviamente, barca.

 

Si verifica a causa della dissonanza tra ciò che percepisce il corpo, attraverso i sistemi che ne regolano l’equilibrio, e ciò che vedono gli occhi: mentre il corpo percepisce dei movimenti con frequenti e irregolari variazioni di intensità e direzione, gli occhi vedono un mondo circostante che rimane fermo rispetto a chi osserva, perché tale mondo si muove insieme a lui. Questa dissonanza manda in tilt il cervello e provoca quella sensazione di nausea, spossatezza e malessere che chiamiamo “mal di mare”.

 

Soffrire il mal di mare, quindi, è del tutto normale e anche i marinai più esperti possono provare questa sensazione a bordo.

 

Ovviamente per chi è abituato a viaggiare per mare il malessere si manifesta solo in condizioni del tutto particolari, con vento forte e mare molto mosso. Condizioni, queste, che difficilmente si presenteranno durante una crociera estiva.

 

Per chi è alle prime esperienze in barca, invece, il mal di mare può essere accentuato dall’agitazione che alcuni provano in mare aperto, in un contesto a cui non si è abituati. Per evitare che ciò accada, scegli un comandante esperto, che sappia trasmetterti sicurezza anche in mare aperto o quando le condizioni diventano più impegnative.

 

Durante le prime ore di navigazione, inoltre, evita di scendere sottocoperta, dove i movimenti della barca sono più evidenti. Rimani all’esterno, in pozzetto o in coperta, e goditi aria fresca e panorama.

Rimedi naturali contro il mal di mare: sdraiarsi in coperta
Sdraiarsi in coperta è un ottimo rimedio naturale contro il mal di mare

La buona notizia è che più si naviga, più il corpo si abitua a questi movimenti e non li mette più in conflitto con il resto dell’apparato percettivo.

 

Se però sei alle prime esperienze in barca, ti sarà utile continuare a leggere per scoprire come prevenire e combattere il malessere a bordo.

Cosa mangiare per prevenire il mal di mare: 5 alimenti da tenere in cambusa

Come si suol dire: prevenire è meglio che curare e in questo senso la giusta alimentazione è fondamentale. Molto spesso anche solo prestare attenzione a cosa mangiare prima di salpare può risparmiarti inutili fastidi durante la navigazione.

 

In linea generale preferisci cibi secchi e salati, come pane, pasta e crackers. Bevi tanta acqua, ma evita di abbuffarti prima di partire. Vietato tutto ciò che è difficile da digerire, come l’alcool, il latte, i dolci e gli alimenti ricchi di grassi. Anche il digiuno può favorire il senso di nausea una volta a bordo.

 

Mantenersi leggeri senza digiunare è sempre la scelta migliore.

 

Oltre a questi accorgimenti, fai in modo che nella cambusa di bordo siano sempre presenti questi alimenti, da tenere a portata di mano all’occorrenza.

Taralli

Come i crackers, anche i taralli sono perfetti per combattere la sensazione di nausea a bordo. Scegli quelli classici, senza altri aromi aggiunti che potrebbero dare fastidio a chi ha già lo stomaco sottosopra.

Zenzero

Si può assumere in capsule oppure fresco, tramite la radice. Questa infatti aiuta a stimolare l’apparato digerente con un effetto antinausea. Masticare un pezzetto di zenzero prima di partire può aiutarti ad affrontare il viaggio più serenamente.

Alici

Nella nostra esperienza, le alici sono un toccasana. Più volte abbiamo visto i nostri ospiti rinascere dopo aver mangiato dei crackers con un paio di alici sott’olio. Un rimedio tanto semplice quanto efficace.

Limone

Anche il limone ha effetti benefici sulla digestione. Succhiarne una fettina o spremerlo in un bicchiere di acqua frizzante è un altro valido rimedio contro il mal di mare.

Coca-cola

La coca-cola è un noto rimedio anti-nausea, quindi via libera al suo utilizzo in caso di mal di mare. Ne basta poca per alleviare la sensazione di malessere.

Vuoi altri suggerimenti su come fare la cambusa per un viaggio in barca a vela? Leggi il nostro articolo su come fare la spesa per una vacanza in barca.

Altri rimedi naturali per combattere il mal di mare: 5 (+1) trucchi che ti faranno subito sentire meglio

Oltre alla giusta alimentazione, ci sono altri rimedi naturali che possono aiutare a combattere il mal di mare.

 

Vediamo insieme quali. 

Indossare braccialetti antinausea

Sfruttando la tecnica dell’acupressione, i braccialetti antinausea aiutano a combattere il mal di mare. Si trovano in farmacia e in pratica sono degli elastici con una pallina da mettere al polso. Con la semplice pressione della pallina sulla parte interna del polso possono ridurre la sensazione di malessere.

 

A chi teme di soffrire il mal di mare consigliamo sempre di mettere in valigia un paio di questi braccialetti.

 

Per altri consigli su cosa portare in barca a vela, leggi il nostro articolo per preparare la valigia perfetta per la vacanza in barca.

Sdraiarsi e chiudere gli occhi

Proprio perché il mal di mare è generato dal contrasto tra ciò che vedono gli occhi e ciò che percepiscono gli altri sensi, la cosa migliore da fare appena sopraggiunge la sensazione di malessere è sdraiarsi e chiudere gli occhi.

 

Se possibile, meglio farlo in un posto in cui arriva più aria, come il pozzetto o la coperta, a meno che non faccia troppo freddo.  

Fissare l’orizzonte

Anche guardare un punto fisso a terra o fissare l’orizzonte aiuta il cervello a stabilire i giusti riferimenti tra ciò che è fermo e ciò che si muove, alleviando così il senso di nausea a bordo.  

Mantenersi al caldo

Il freddo può contribuire a generare la sensazione di malessere. Durante la navigazione è quindi fondamentale coprirsi bene, con indumenti caldi e giacchetto antivento. Il bravo marinaio sa che a bordo bisogna sempre coprirsi PRIMA di iniziare a sentire freddo.

Mettersi al timone

Se le condizioni del mare lo permettono e il comandante è d’accordo, un ottimo rimedio contro il mal di mare è quello di mettersi al timone. Concentrarsi su un’altra attività, infatti, libererà il cervello dal pensiero del malessere.

 

Stare al timone ti permetterà inoltre di seguire con il corpo il movimento delle onde e anche questo è un ottimo rimedio per combattere la nausea.

Rimedi naturali contro il mal di mare: mettersi al timone
Mettersi al timone è un altro efficace rimedio contro il mal di mare

Bonus: Tuffarsi in acqua

Se il fastidio arriva quando la barca è ferma all’ancora, la soluzione migliore è quella di tuffarsi in acqua. Il mal di mare ti passerà all’istante e ti sentirai subito meglio!

In conclusione: cosa fare per evitare di soffrire il mal di mare

Ricapitolando: nelle prime ore di navigazione è del tutto normale avere qualche fastidio dovuto al contrasto tra i movimenti percepiti dal corpo e ciò che vedono gli occhi. Appena mollati gli ormeggi è quindi importante non scendere sotto coperta, dove i movimenti della barca sono più accentuati. Molto meglio rimanere all’aperto, in pozzetto o in coperta, e coprirsi nel caso sia necessario.

 

Fondamentale una giusta alimentazione prima della partenza: preferisci cibi secchi e salati, come pane e pasta. Evita le abbuffate e gli alimenti difficili da digerire, come latte e dolci. Bevi molta acqua ed evita le bevande alcoliche perché anche queste appesantiscono la digestione. 

 

Tieni a portata di mano zenzero, alici, crackers e coca-cola e indossa i braccialetti anti-nausea.

 

E soprattutto non temere: se seguirai questi semplici accorgimenti molto probabilmente non avrai alcun fastidio. Tra l’altro nella maggior parte dei casi al dondolio ci si abitua, e alla fine ne vale davvero la pena!

Vuoi ricevere altri consigli per la tua vacanza in barca a vela?

Iscriviti alla nostra newsletter!

Ti invieremo subito una guida con 10 consigli per progettare la tua vacanza da sogno!

    Ho letto l’Informativa Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità ivi indicate.

    Ciao, siamo Alice e Andrea e ti accoglieremo a bordo di Mina Vagante 2. Navighiamo da +15 anni e ti porteremo alla scoperta delle Isole Pontine, un angolo di Paradiso a largo della costa laziale.

    Lascia un commento

    TELL ME MORE

    Make a splash with WaveRide, designed for everyone passionate about all things surfing.

    156-677-124-442-2887
    info@wordpress.com
    184 Main Collins Street Victoria 8007
    Follow Us: